Iscriviti

Asta Ebay per 100 auto blu. Ma lo Stato è pronto ad acquistarne 1300

Continuano le spese pazze del governo. Il premier Renzi dichiara di stare per vendere 100 auto blu, ma non dice che sta per comprarne 1000 nuove

Politica
Pubblicato il 21 marzo 2014, alle ore 11:55

Mi piace
0
0
Asta Ebay per 100 auto blu. Ma lo Stato è pronto ad acquistarne 1300

Le spese pazze delle amministrazioni comunali e degli enti governativi sono stati al centro di parecchie polemiche negli ultimi anni. I numeri emersi sono a dir poco imbarazzanti in molti casi, ed hanno portato a diversi arresti e all’indignazione generale di chi, invece, riesce a stento ad arrivare a fine mese o di chi non ha un lavoro.

Le ultime spending review hanno focalizzato l’attenzione, in particolare, sulle auto blu ritenute eccessive nel loro numero e per questo, il vecchio governo ne aveva promesso la riduzione.
Il nuovo premier Matteo Renzi, sembrerebbe seguire la stessa scia ordinando la dismissione di circa 100 auto blu che dal 26 marzo al 16 aprile saranno acquistabili su Ebay. Peccato, però, che per 100 vendute ce ne siano circa 1000 che stanno per essere acquistate.

Sono attualmente attive, infatti, diverse convenzioni per acquistare delle auto nuove non soltanto da parte del governo ma anche da parte di centri periferici: a metà gennaio, per esempio, la Regione Sicilia, al centro proprio di uno scandalo per le spese pazze sostenute dall’amministrazione, pubblicava un bando per il noleggio di sette auto blu blindati. Quindi non soltanto si continua a comprare, ma si noleggia anche. Tra gli acquisti in convenzione ci sono auto di tutti i tipi: elettriche, a benzina, a metano e persino gpl. Il valore totale di queste operazioni si aggira intorno ai 40 milioni di euro.

Fare dietro front, però, è possibile “Come per tutte le convenzioni non è un acquisto diretto” spiega il responsabile Maurizio Ferrante “se subentra una norma che inibisce l’acquisto per ragioni di contenimento della spesa non c’è alcuna penalizzazione, le gare non prevedono un impegno all’acquisto, neppure per un veicolo”. Ma al momento il premier Renzi non ha firmato alcun decreto che blocchi gli acquisti.

Massimo Blasi, segretario confederale della Cisal, si rivolge ironicamente al premier “Attenzione Matteo, dici che le vendi ma guarda che le stai comprando”. Ed è abbastanza difficile credere che vendendo 100 auto usate se ne possano comprare 1000 nuove, anche per il più esperto dei venditori.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!