Iscriviti

Alessandro Di Battista ricorda di essere sempre stato contrario all’alleanza PD-M5S

Alessandro Di Battista ha ricordato di non essere mai stato favorevole all'alleanza tra Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle, specificando di non aver mai sottovalutato Renzi.

Politica
Pubblicato il 20 settembre 2019, alle ore 00:46

Mi piace
3
0
Alessandro Di Battista ricorda di essere sempre stato contrario all’alleanza PD-M5S

Sono arrivate le dichiarazioni dell’esponente del Movimento Cinque Stelle, Alessandro Di Battista, che ha voluto esprimere il proprio pensiero rispetto alla scissione di Matteo Renzi.

Il pentastellato ha voluto avvisare il Movimento di non fidarsi del Partito Democratico e ha ribadito di essere contrario all’alleanza giallorossa. Sui social, Di Battista ha scritto in lettere maiuscole un post che rende chiaro il concetto: “Non fidatevi del PD”.

Alessandro Di Battista ha voluto precisare, in particolare modo ai compagni di partito, attraverso dieci punti, di fare attenzione all’alleanza con il PD. Inoltre l’esponente del M5S ha posto l’accento su Dario Franceschini, dicendo di non avere fiducia nelle parole del ministro del Partito Democratico.

Le dichiarazioni del pentastellato

Di Battista ha sottolineato che l’intento di Franceschini è quello di diventare Presidente della Repubblica e ha spiegato la situazione con queste parole: “Sta già in campagna elettorale parlamentare“. Di Battista ha continuato dicendo che non bisogna dare alcuna importanza alle aperture del Partito Democratico, da lui considerate “false“, rispetto alla revoca delle concessioni ai Benetton.

Il pentastellato ha commentato la vicenda in questi termini: “Salvini non ha voluto togliergli le concessioni per codardia e pavidità, il PD cercherà di farlo per contiguità”. Di Battista ha posto l’accento sull’Europa, ma ha voluto sottolineare di non essere affatto un anti-europeista, sottolineando che non si può avere fiducia in Lagarde.

Un altro dubbio di Di Battista è legato alla politica estera, da lui considerato motivo di diffidenza. L’esponente del M5S ha fatto notare di non credere ai nuovi ambientalisti, facendo riferimento a quelle persone che considerano il rispetto dell’ambiente uno spazio politico da occupare. Inoltre, il politico è tornato a parlare dell’alleanza tra Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico, dicendo di essere sempre stato contrario a un governo con il PD.

Lo ha spiegato dicendo di aver sempre considerato il Partito Democratico come “il partito del sistema per eccellenza“. Ha sottolineato che il PD è colluso con la grande imprenditoria del nostro paese e ha rivelato di non aver mai né sopravvalutato né sottovalutato Matteo Renzi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Alessandro Battista non ha mai accettato l'alleanza tra Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle. Questo fa capire che, anche all'interno del M5S, c'è una certa confusione e si sono create idee differenti dimostrando quanto il partito si sia disunito in questi ultimi mesi, dopo la formazione del governo giallorosso e gli scontenti di alcuni ex ministri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!