Iscriviti
Napoli

Albergatore di Ischia offre sconto a Salvini: "Linciato sui social e c’è chi mi cancella la prenotazione"

Aldo Presutto, albergatore di Ischia, con un post su twitter aveva dato il suo sostegno, offrendo un soggiorno nel suo hotel a Salvini dopo la negata accoglienza all'Isola di Maiorca. Il tweet ha però scatenato molte critiche e qualche prenotazione cancellata.

Politica
Pubblicato il 31 luglio 2018, alle ore 20:30

Mi piace
3
0
Albergatore di Ischia offre sconto a Salvini: "Linciato sui social e c’è chi mi cancella la prenotazione"

Aldo Presutto, titolare dell’albergo Solemar di Ischia, è stato in questi giorni bersaglio di critiche dopo un tweet a sostegno di Matteo Salvini. C’è chi l’ha insultato, e chi addirittura ha cancellato la prenotazione presso il suo hotel. Aldo, dopo che al ministro dell’Interno è stata negato l’accoglienza all’isola di Maiorca, aveva scelto di difenderlo e di offrirgli un soggiorno gratis ad Ischia, oltre a proporre degli sconti ai supporter del ministro. 

Il tweet dell’albergatore ha incendiato gli animi di molte persone, e così da tre giorni riceve accuse e violenze verbali. Inoltre, come ha dichiarato al Corriere della Sera, c’è chi addirittura ha cancellato la prenotazione del suo soggiorno, come una signora meridionale residente al Nord: “Mi ha scritto: non voglio sentire puzza di Salvini“.

Presutto ha spiegato di non essere razzista, e di avere scelto di offrire una vacanza a Salvini in quanto da italiano si era sentito umiliato dalla negazione all’accoglienza dell’Isola di Maiorca nei confronti di Salvini. “Io sono figlio di un emigrato. Papà era napoletano e mamma tedesca. Ho vissuto in Germania ventuno anni. Poi sono tornato qui ad Ischia per gestire l’attività alberghiera. Ho quattro dipendenti extra comunitari. Ne ho avuti tanti in passato. Non sono mai stato razzista.” 

L’albergatore ha ribadito inoltre di non essere contro l’accoglienza dei migranti, anche perché per primi proprio i suoi familiari sono emigrati in Germania in cerca di lavoro e fortuna, ma ritiene necessario un controllo dei flussi. Aldo spiega anche di non avere nessuna simpatia politica, ma di apprezzare semplicemente Salvini per avere dato una scossa all’UE

La scelta di offrire sconti ai supporter leghisti viene giustificata dall’albergatore come una prassi di routine: “noi gli sconti li facciamo a tutti. In particolare dopo quanto è accaduto con il terremoto dell’anno scorso. Un terremoto che è stato soprattutto mediatico: ci ha procurato danni incalcolabili sotto il profilo economico”.

Per evitare ulteriori ingiurie e problemi alla sua attività, Aldo Presutto ha scelto di cancellare il post incriminato. Per l’albergatore, forse anche a causa della sua non totale padronanza della lingua italiana, il messaggio è stato male interpretato. Inoltre, chiede il favore ai “leoni da tastiera” di smetterla con le offese, che potrebbero distruggere la sua struttura e i suoi 30 lavoratori. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Qualsiasi simpatia politica non dovrebbe influenzare le persone e generare tanto odio. Probabilmente, l'albergatore si sarà esposto troppo con uno sconto indirizzato solo ai "supporter di Salvini", ma ognuno può essere libero di gestire nei limiti previsti la propria attività. Trovo però non corretta la continua ostilità per qualsivoglia simpatia politica che una persona possa avere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!