Violenza ostetrica: dei veri e propri abusi in sala parto che hanno coinvolto un milione di mamme! (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 25 maggio 2018, alle ore 10:45

Violenza ostetrica: dei veri e propri abusi in sala parto che hanno coinvolto un milione di mamme!

Violenza ostetrica, il parto diventa un trauma per 2 donne su 10.

Il parto dovrebbe essere un momento di gioia per ogni mamma che dà alla luce un figlio, eppure il parto può trasformarsi in una vera e propria esperienza da dimenticare o ancora peggio un trauma che segna profondamente la vita di ogni donna. La violenza ostetrica ha coinvolto un milione di mamme, dei veri e propri abusi in sala parto, tra questi sono emersi trattamenti rispettosi delle procedure mediche senza adeguate informazioni,

Violenza ostetrica: dei veri e propri abusi in sala parto che hanno coinvolto un milione di mamme!

mancanza di sensibilità, maleducazione, dei veri e propri traumi che possono umiliare profondamente le neomamme. Questo problema è stato portato alla luce dall’Oms ma è stato associato ai paesi in via di sviluppo però questi episodi rappresentano una triste verità anche nel nostro Paese. Secondo uno studio appena pubblicato dal European Journal of Obstetrics and Ginecology and Reproductive Biology, ci sono molti casi in Italia di violenza ostetrica.

Abusi in sala parto: un milione di mamme vittime di “violenza ostetrica”.

Violenza ostetrica: dei veri e propri abusi in sala parto che hanno coinvolto un milione di mamme!

Il 21% delle madri ha affermato di essere stata vittima di una qualche forma di violenza fisica o psicologica, definita come violenza ostetrica, durante la loro prima esperienza di maternità. Una percentuale piuttosto alta che ha spinto milioni di donne a non affrontare una seconda gravidanza, circa il 6% negli ultimi 14 anni. Questi dati sono stati rilevati dalla Doxa e finanziata dalle associazioni La Goccia Magica e CiaoLapo Onlus. L’indagine ha rilevato che per 4 donne su 10, circa il 41%, l’assistenza al parto è stata traumatica ed è stata un’esperienza negativa.