Venezia: baby gang insulta e sputa su turisti cinesi per il corona virus (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 27 gennaio 2020, alle ore 12:44

Venezia: baby gang insulta e sputa su turisti cinesi per il corona virus

VENEZIA – Un nuovo caso di razzismo rivolto a cittadini di origini cinesi, il secondo in pochi giorni, infatti citiamo l’episodio della studentessa di origini asiatiche Valentina, aggredita con insulti e sputi sul treno sempre a Venezia. Una coppia in vacanza di origini cinesi è stata presa di mira da un branco di ragazzi e secondariamente anche da alcune ragazze, sembrerebbe trattarsi di una baby gang.              Le parole del titolare dell’agenzia sono state le seguenti «Poco fa un ospite mi ha scritto che si trovava all’altezza di casa Gardella,

Venezia: baby gang insulta e sputa su turisti cinesi per il corona virus

alle Zattere, con sua moglie per una passeggiata, quando è stato avvicinato da un gruppo di ragazzini che l’hanno insultato e preso a sputi». Il turista ha comunicato che è rimasto molto deluso da questo triste episodio, non tanto per la sistemazione o per la città che è bellissima ma perché dei gruppi di ragazzini li hanno presi di mira urlando:”Ci sono dei cinesi, prendiamoli a sputi“.

Il ragazzo ha poi aggiunto che studiando architettura qualcosa sia riuscito a comprendere, a quel punto la coppia ha cercato di lasciar perdere l’accaduto visto che i ragazzi in questione erano molto giovani.

Venezia: baby gang insulta e sputa su turisti cinesi per il corona virus

Sono corsi verso di noi e ci hanno sputato, quindi sono scappati via correndo. Sono rimasto davvero scioccato, anche perché avranno avuto 6-7 anni, quindi non ho reagito, ci siamo detti che è stata una ragazzata e un gesto stupido, lasciando correre”. La coppia di turisti era già stata vitttima di un episodio analogo all’interno di un supermercato, che però vedeva come protagoniste 3 ragazze.