Venezia a numero chiuso: l’ingresso sarà su prenotazione. Ecco da quando (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 4 febbraio 2019, alle ore 17:56

Venezia a numero chiuso: l’ingresso sarà su prenotazione. Ecco da quando

Venezia è senza dubbio una delle città italiane più famose e visitate dai turisti di tutto il mondo. Il capoluogo del Veneto, però, è una di quelle località che, oltre a beneficiare delle conseguenze positive del turismo di massa, ha sofferto anche quelle negative. Molti dei veneziani di nascita negli ultimi decenni hanno abbandonato la loro città –o almeno il centro- perché, per loro stessa ammissione, era diventata invivibile.

Venezia a numero chiuso: l’ingresso sarà su prenotazione. Ecco da quando

Oggi che il centro della città è dominato da hotel, appartamenti per turisti, ristoranti e bar tra i più cari d’Italia, i turisti sembrano essere sempre troppi. Ci sono state alcune contromosse: dai limiti alle navi da crociera alla tassa di soggiorno tra le più alte in Italia. Eppure anche nel 2018 le lamentele circa il sovraffollamento di Venezia sono continuate.

Venezia a numero chiuso: l’ingresso sarà su prenotazione. Ecco da quando

Che fare, dunque? La proposta dell’attuale amministrazione rappresenterebbe un grosso passo in avanti. Il sindaco Brugnaro ha annunciato oggi che il suo obiettivo è rendere Venezia una città a numero chiuso. “Non vogliamo impedire l’accesso a nessuno – ha chiarito – ma entrare sarà più complicato per chi non prenota”. La tassa di accesso, a partire dal 1° gennaio 2020, con ogni probabilità subirà un ulteriore aumento e arriverà fino a 10 euro.