Valeria Valeri si è spenta a 97 anni: una vita tra tv e teatro, sempre sulla cresta dell’onda (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 11 giugno 2019, alle ore 18:10

Valeria Valeri si è spenta a 97 anni: una vita tra tv e teatro, sempre sulla cresta dell’onda

Nella giornata di ieri si è spenta una delle attrici più rappresentative del teatro italiano. Valeria Valeri è scomparsa all’età di 97 anni dopo una vita dedicata alla recitazione e al doppiaggio.
Valeria Valeri, al secolo Valeria Tulli, è nata l’8 dicembre 1921. Dopo aver avuto una breve esperienza alla radio, debutta a teatro che di lì in poi diventerà la sua ragione di vita.

Valeria Valeri si è spenta a 97 anni: una vita tra tv e teatro, sempre sulla cresta dell’onda

Può vantare di una carriera eccezionale, avendo calcato i palcoscenici di tutta Italia, debuttando con Gino Cervi e Andreina Pagnani, per poi entrare a far parte della Compagnia del Teatro Stabile di Genova. Tra gli anni 60 e 70 si cimenta nella commedia riscuotendo tntissimo successo. 
La lista dei suoi lavori a teatro è infinita. Lavori che alterna alla tv
All’inizio degli anni Sessanta incontra Enrico Maria Salerno che diventerà suo partner nel lavoro come nella vita.

Valeria Valeri si è spenta a 97 anni: una vita tra tv e teatro, sempre sulla cresta dell’onda

Dal loro rapportò nascerà poi una figlia. Con lui partecipò anche serie televisiva La famiglia Benvenuti. In tv interpreterà anche la mamma di Gianburrasca nella serie con Rita Pavone. Ha ottenuto una parte in Disperatamente Giulia, tratto dal romanzo di Sveva Casati Modignani, diretto da Salerno.
Sempre sul piccolo schermo ha preso parte alla serie Compagni di scuola e più recentemente, a Un medico in famiglia, il suo ultimo impegno accanto a Camillo Milli, Lino Banfi e Milena Vukotic.