Una mamma sfida la legge portando la cannabis nel Regno Unito per salvare suo figlio (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 12 giugno 2018, alle ore 16:11

Una mamma sfida la legge portando la cannabis nel Regno Unito per salvare suo figlio

Si dice molto sui prodotti medicinali a base di cannabis e sulle loro capacità di aiutare le persone con malattie della pelle, malattie varie e persino il cancro. Questi prodotti sono praticamente tutti illegali nel Regno Unito per la maggior parte delle persone, non è solo difficile per i pazienti sperimentarli, ma anche per i ricercatori per vedere cos’altro può fare la cannabis.

Una madre tenta di sfidare la legge britannica volando dal Canada a Londra con un pacchetto di cannabis medica per suo figlio Billy.

Una mamma sfida la legge portando la cannabis nel Regno Unito per salvare suo figlio

Il dodicenne è stato il primo nel Regno Unito a ricevere una partita di droga sul NHS per aiutarlo con la sua intrattabile epilessia, dove subisce fino a 100 attacchi al giorno. Sua madre, Charlotte Caldwell, afferma che la cannabis medica ha notevolmente curato i sintomi di Billy e migliorato la qualità della sua vita.

Ma secondo Charlotte, il Ministero degli Interni ha ordinato al suo medico di famiglia di smettere di distribuire il trattamento salva-vita. Quindi è volata in

Una mamma sfida la legge portando la cannabis nel Regno Unito per salvare suo figlio

Canada, dove il farmaco è legale, per fare scorta di medicinali prima per Billy. Charlotte ha in programma di dichiarare la cannabis quando arriva in aeroporto sapendo benissimo che creerà un po’ di disagi alla dogana.

Ha detto al Daily Mail: “Certo che mi preoccupo di infrangere la legge ma voglio mio figlio illegalmente vivo piuttosto che legalmente morto. Chiederò loro se mi lasceranno tenere questa medicina sicura e regolamentata che ha tenuto in vita il mio bambino o se me la