Ucraina: dopo Al Bano il parlamento chiede il divieto di ingresso a Toto Cotugno (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 15 marzo 2019, alle ore 11:48

Ucraina: dopo Al Bano il parlamento chiede il divieto di ingresso a Toto Cotugno

Una delle notizie più discusse a inizio settimana è senza dubbio quella riguardante Al Bano. Il celebre cantante salentino, infatti, è stato inserito in una lista di “personalità pericolose” dal governo ucraino. A noi italiani che conosciamo bene Carrisi la notizia ha fatto molto sorridere. A qualcuno potrà non piacere la sua musica, ma nel nostro paese a nessuno sarebbe mai venuto in mente di definirlo “pericoloso”.

Ucraina: dopo Al Bano il parlamento chiede il divieto di ingresso a Toto Cotugno

In ogni caso, risate a parte, la questione è molto complessa. Alcuni cantanti italiani famosi nel secolo scorso oggi godono di grande popolarità nei paesi dell’est e i loro concerti attirano sempre migliaia di persone. Chiaramente quando ci sono così tante persone in un posto, le opinioni espresse dall’artista sul palco possono influenzare le masse. In particolare se si tratta di politica.

Ucraina: dopo Al Bano il parlamento chiede il divieto di ingresso a Toto Cotugno

Dopo la notizia (per noi italiani) shock di inizio settimana con protagonista Al Bano Carrisi, ne arriva un’altra nelle battute finali di questa settimana di metà marzo: anche Toto Cotugno finisce nella “lista nera” degli ucraini. Nello specifico è stato un gruppo di deputati a chiedere al capo dei servizi di sicurezza Vasily Gritsak di “precludere l’ingresso” in Ucraina al nostro Cotugno.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA