Trovati insetti e vermi nei panini alle mense di una scuola materna: scattano le denunce e i sequestri (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 21 novembre 2018, alle ore 15:22

Trovati insetti e vermi nei panini alle mense di una scuola materna: scattano le denunce e i sequestri

Lecce, insetti nei panini delle scuole materne: due denunciati e sequestrati 1.600 chili di farina

Allarme per alcuni alimenti contaminati in una scuola dell’infanzia. Due persone sono state denunciate. I Nas di Lecce hanno sequestrato ben 1600 chili di farina infestata.

In una scuola dell’infanzia a Trepuzzi in provincia di Lecce, gli insegnanti si sono accorti della presenza di insetti ed animali all’interno dei panini che venivano distribuiti alla mensa.

Trovati insetti e vermi nei panini alle mense di una scuola materna: scattano le denunce e i sequestri

Hanno subito lanciato l’allarme e dopo i carabinieri dei Nas e gli ispettori sanitari dell’Asl hanno controllato diverse ditte fornitrici di alimenti alla scuola coinvolta ed hanno sequestrato ben 1600 chili di farina infestata da parassiti. Il comune di Trepuzzi ha chiesto formalmente una spiegazione alla ditta Ladisa srl, dopo il ritrovamento di insetti ed animali presenti nella mensa della scuola dell’infanzia. La ditta ha puntualizzato che i panini non li produce in proprio e che ha già cambiato fornitore:

Trovati insetti e vermi nei panini alle mense di una scuola materna: scattano le denunce e i sequestri

Ladisa srl si dichiara assolutamente estranea alla vicenda trattandosi di un problema legato non alla preparazione dei pasti ma ad un prodotto sigillato fornito da un’azienda di Miggiano munita di regolare certificazione biologica. Tale contaminazione, come avallato dal sequestro operato dal Nas, ha riguardato solo ed esclusivamente l’azienda di panificazione (e l’eventuale impasto impiegato), poiché il personale di Ladisa srl era nell’impossibilità di poter constatare a occhio nudo l’eventuale presenza di infestanti (della farina) all’interno dei panini, debitamente sigillati. Ladisa, cui non è stato contestato alcun addebito penale, subito dopo aver appreso la notizia di panini non conformi, come riscontrabile dagli accertamenti eseguiti dagli ordini di