Tragedia Trenord: ecco cos’ha provocato l’incidente del treno diretto a Milano (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 25 gennaio 2018, alle ore 14:05

Tragedia Trenord: ecco cos’ha provocato l’incidente del treno diretto a Milano

Si è consumata una grave tragedia questa mattina che ha coinvolto un treno diretto alla stazione di Milano Porta Garibaldi.

Sulla linea Cremona – Milano le rotaie non sono in buono stato ed infatti stavano per essere sostituite, per questo motivo nella tratta in questione era in corso un’opera di manutenzione straordinaria. Si pensi che il 23 Luglio scorso nello stesso identico punto in cui si è consumata la tragedia di oggi, era già avvenuto un incidente: un treno era deragliato, tuttavia la notizia non aveva avuto la stessa risonanza dal momento che nessun passeggero era rimasto ferito.

Tragedia Trenord: ecco cos’ha provocato l’incidente del treno diretto a Milano

Oggi invece in questa tratta ci sono stati morti e feriti lasciando uno scenario terrificante di lamiere sporche di sangue, vagoni rovesciati e accartocciati, persone intrappolate nelle carrozze. I soccorsi sono arrivati tempestivi ma sono tante le persone ad aver bisogno di cure. Per il momento sembrerebbero essere 3 le vittime e tantissimi i feriti.

Le vittime sono tutte donne, al momento sono state riconosciute Pierangela Tadini, 51 anni residente a Vanzago (Milano) e Giuseppina Pirri, 39 anni, di Cernusco sul Naviglio.

Tragedia Trenord: ecco cos’ha provocato l’incidente del treno diretto a Milano

Dalle prime analisi effettuate sul luogo non sembrerebbe esserci nessuna colpa di chi era alla guida del treno, che nel momento in cui è deragliato viaggiava alla regolare velocità di 100 Km/h.

E’ passato sopra ad una vecchia rotaia che non ha retto e che ha ceduto al peso delle carrozze anteriori, che sono comunque riuscite a passare l’ostacolo. Sono state successivamente le carrozze centrali a fuoriuscire dal binario, mentre il veicolo continuava a procedere sulla sua traiettoria: solo dopo un paio di chilometri c’è stato il vero incidente.