Testata a un 13enne da consigliere leghista. “Ho sbagliato, ma lui mi ha provocato” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 11 febbraio 2019, alle ore 17:31

Testata a un 13enne da consigliere leghista. “Ho sbagliato, ma lui mi ha provocato”

Momenti di pura follia in provincia di Monza questo sabato pomeriggio. I protagonisti? Un consigliere leghista e tre ragazzini (tra i 13 e i 14 anni di età) del posto. Cos’è successo? Il consigliere comunale Ferdinando Biella di Bellusco (Monza), appartenente alla Lega, stava tranquillamente guardando la partita di Serie A Chievo-Roma dentro casa sua. Improvvisamente un petardo è esploso a pochi metri dall’ingresso della sua abitazione.

Testata a un 13enne da consigliere leghista. “Ho sbagliato, ma lui mi ha provocato”

Dopo l’esplosione, il consigliere sarebbe uscito e avrebbe affrontato alcuni ragazzini, rimproverandoli per quel gesto maleducato. Alcuni sono fuggiti, tre invece si sono avvicinati. Uno dei tre si sarebbe fatto avanti e l’avrebbe affrontato a muso duro. A quel punto Biella avrebbe perso il controllo per qualche istante e l’avrebbe colpito con una testata in pieno volto. Il ragazzino è stato soccorso all’ospedale con una frattura del setto nasale: per lui la prognosi è di sette giorni.

Testata a un 13enne da consigliere leghista. “Ho sbagliato, ma lui mi ha provocato”

Non solo. Uno dei suoi amici sarebbe stato aggredito con pugni e calci, stando al suo racconto. Mentre il terzo, un ragazzino di origini nordafricane, non sarebbe stato aggredito fisicamente, anche se il consigliere leghista gli avrebbe riservato alcune frasi discriminatorie sulla sua nazionalità. Biella è stato subito denunciato dai genitori del tredicenne che ha subito la frattura, mentre i genitori degli altri due starebbero ancora valutando se agire nello stesso modo.