Superluna di Sangue: come ammirare l’imperdibile evento nei nostri cieli (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 29 dicembre 2018, alle ore 12:54

Superluna di Sangue: come ammirare l’imperdibile evento nei nostri cieli

Il 2019 inizierà con uno dei fenomeni naturali più affascinanti: nelle prime ore del mattino di lunedì 21 gennaio 2019 potremo ammirare nel cielo una splendida eclissi totale di Luna prossima al perigeo, cioè alla distanza minima dalla Terra.
Questo incredibile fenomeno astronomico è conosciuto col nome comune di “Superluna di sangue”, dove il primo termine sta a indicare proprio la vicinanza del nostro satellite, mentre il secondo si riferisce chiaramente all’affascinante colore rossastro del quale sarà tinta.

Superluna di Sangue: come ammirare l’imperdibile evento nei nostri cieli

L’eclissi avrà inizio alle 3:36, ovvero quando la Luna entrerà in contatto con il cono di penombra della Terra; poco meno di un’ora più tardi, alle 4:33, avverrà invece il primo contatto con l’ombra, che a sua volta ci proietterà verso la totalità dell’eclissi, prevista alle 6:12 del mattino, 5 minuti prima della “pienezza”. La fase fase di totalità durerà poco più di 20 minuti e alle 6:43 inizierà la fase di uscita dal cono d’ombra. Poiché attorno alle 7:40 (ora di Roma) la Luna tramonterà, non potremo assistere alla fase conclusiva dell’evento, cioè l’uscita dal cono d’ombra (7:50) e da quello di penombra (8:48).

Superluna di Sangue: come ammirare l’imperdibile evento nei nostri cieli

Anche se la Luna sarà abbastanza bassa sull’orizzonte (a Ovest) e dovremo trovare un luogo privo di ostacoli visivi, potremo godere dell’intera fase di totalità.
Come sempre, le eclissi di Luna possono essere ammirate a occhio nudo in totale sicurezza, al contrario di quanto avviene invece con quelle di Sole. Con un binocolo o un piccolo telescopio sarà possibile apprezzare più dettagli sulla superficie lunare, ma non sono strumenti necessari per gustarsi lo spettacolo.