Stop al maltrattamento degli animali: nasce il circo con gli ologrammi (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 18 giugno 2019, alle ore 17:49

Stop al maltrattamento degli animali: nasce il circo con gli ologrammi

A tutto c’è una fine. Presto (anche se non troppo) potremmo dire addio ai circhi come li conosciamo. Niente più animali in carne d’ossa, solo degli ologrammi. In un’epoca in cui sempre più persone, soprattutto grazie a Internet, vengono a conoscenza degli atroci sfruttamenti di molti animali, c’è chi ha preso una decisione di vita: boicottare i circhi.

Stop al maltrattamento degli animali: nasce il circo con gli ologrammi

Al contempo c’è anche chi ha “reinventato” il circo. Quello a ologrammi che sta catturando l’attenzione del mondo intero si chiama Roncalli ed è “made in Germany”. Tecnicamente non mancano gli animali, che si esibiscono pure. La differenza, però, è letteralmente sostanziale: quelli che si vedono solo ologrammi, frutto dell’unione di 11 potentissimi proiettori ad altissima risoluzione.

Stop al maltrattamento degli animali: nasce il circo con gli ologrammi

Nell’era post moderna, tecnologia e tradizione si mescolano alla grande. Ci sono animazioni di elefanti e cavalli ma anche artisti in carne ed ossa che si esibiscono insieme alla compagnia. Il circo Roncalli ha una storia molto particolare. È stato infatti il primo circo a esibirsi nella Germania dell’Ovest, che fino alla caduta del Muro era controllata dall’Unione Sovietica.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA