Spritz, il cocktail più amato dagli italiani. Nasce la prima “spritzeria” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 10 gennaio 2019, alle ore 15:46

Spritz, il cocktail più amato dagli italiani. Nasce la prima “spritzeria”

Lo Spritz è il cocktail più amato degli italiani e a Napoli è stata aperta la prima spritzeria.

L’origine dello Spritz non è chiara. Molti credono che sia stato creato nel 19° secolo durante l’occupazione austriaca in Italia, il nome deriva dalla parola tedesca “spritzen” ma è impossibile saperlo con certezza. Quello che si sa è che l’Aperol Spritz è diventato lo Spritz per gli italiani. È anche uno dei cocktail più popolari del paese.

Spritz, il cocktail più amato dagli italiani. Nasce la prima “spritzeria”

Se vai nel pomeriggio in una piazza italiana vedrai l’Aperol Spritz arancione brillante e scintillante nel suo caratteristico bicchiere di vino sui tavoli tutti intorno ai caffè bar. C’è una ragione per cui è diventato così popolare in Italia, soprattutto durante l’ora dell’aperitivo. Il prosecco si rivela l’abbinamento perfetto per Aperol, aggiungendo un frizzante spumeggiante di freschezza al ricco e complesso aperitivo. Il cocktail versatile ha anche un contenuto alcolico relativamente basso corrispondente al 9 percento, che lo rende ideale per l’ora dell’aperitivo, del brunch e di innumerevoli altre occasioni.

Spritz, il cocktail più amato dagli italiani. Nasce la prima “spritzeria”

Il titolare di un Mag a Milano, Flavio Angiolillo, ha spiegato il motivo della popolarità del cocktail: “All’inizio è diventato di moda grazie al traino della pubblicità e delle campagne di marketing di alcune aziende. Aperol in primis. E poi si è trasformato in un’abitudine di consumo perché è un cocktail leggero, abbastanza dolce e facile da bere.” Mentre lo Spritz ha visto molte variazioni nel corso dei secoli, il moderno Spritz italiano è un cocktail a base di prosecco con l’aggiunta di un liquore alcolico che è in genere un pò amaro con aromi fruttati e erbacei.