Sfera Ebbasta: “Un 2018 pieno di emozioni”. Marea di insulti sui social (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 8 gennaio 2019, alle ore 10:45

Sfera Ebbasta: “Un 2018 pieno di emozioni”. Marea di insulti sui social

Sfera Ebbasta. Nel bene e nel male uno dei protagonisti musicali del 2018 italiano. Il giovane (t)rapper è, dati alla mano, uno dei più seguiti e amati dai giovanissimi del nostro paese. I suoi video contano milioni di visualizzazioni, alla pari degli ascolti dei suoi brani su Spotify. Anche sui social, naturalmente, il seguito è enorme. Insomma è uno degli “uomini dell’anno” finito pochi giorni fa.

Sfera Ebbasta: “Un 2018 pieno di emozioni”. Marea di insulti sui social

Ma Gionata Boschetti, questo il suo nome all’anagrafe, ricorderà il 2018 anche come l’anno della tragedia di Corinaldo. Era il 7 dicembre e alla discoteca “Lanterna Azzurra” morirono sei persone, tra cui diversi minori. Le polemiche, in quelle ore, furono feroci: c’è chi accusò i gestori del locale per aver venduto troppi biglietti rispetto alla capienza del locale e chi si scagliò anche contro il trapper.

Sfera Ebbasta: “Un 2018 pieno di emozioni”. Marea di insulti sui social

Sfera, dal canto suo, nei giorni immediatamente successivi alla tragedia ha usato i social in maniera molto ridotta. In un video postato a metà dicembre, il ragazzo affermava di “non riuscire a dormire la notte” e di sentirsi male perché, seppur indirettamente, si sentiva responsabile. Tutti i ragazzini morti erano andati in quella discoteca per ascoltare lui. Il tempo, si sa, cancella tutto. E Sfera, nemmeno un mese più tardi, ha deciso di pubblicare un video in cui racconta il suo 2018.