Secondo un nuovo studio le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 5 febbraio 2018, alle ore 14:46

Secondo un nuovo studio le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie

Sì, credici hai letto bene. Secondo il Daily Record, c’è una sostanza chimica utilizzata nelle patatine fritte del McDonald’s che potrebbe aiutare la ricrescita dei capelli.

Gli scienziati sono riusciti a far ricrescere i peli sui topi usando quello che hanno definito un “metodo semplice” usando cellule staminali umane, che hanno generato follicoli freschi in grado di spuntare nuovi peli.

In pochi giorni i topi avevano schiene e cuoio capelluto pelosi, e dopo questi esperimenti preliminari si pensava che la stessa tecnica potesse funzionare nelle persone.

Secondo un nuovo studio le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie

Per la prima volta, il team giapponese ha avuto una svolta dopo che è riuscito a produrre “germi del follicolo pilifero” nel loro laboratorio. Queste sono le cellule che alimentano lo sviluppo del follicolo, e poiché non sono mai state rigenerate prima, sono considerate il “Santo Graal” della ricerca sulla perdita dei capelli.

Risulta che il segreto era usare il dimetilpolisilossano, la stessa sostanza chimica che si trova nelle patatine fritte di McDonald’s che viene aggiunto per motivi di sicurezza per evitare che l’olio da cucina si espandi.

Secondo un nuovo studio le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie

Il professor Junji Fukuda dell’università nazionale di Yokohama ha dichiarato: “La chiave per la produzione di massa degli HFG era una scelta di materiali di substrato per la nave di coltura.

“Abbiamo usato dimetilpolisilossano permeabile all’ossigeno (PDMS) sul fondo del vaso di coltura, ed ha funzionato molto bene.”, spiega il professore. 

Ogni anno vengono spesi miliardi di sterline per la cura della caduta dei capelli a volte anche senza nessun risultato, ma i follicoli piliferi non sono mai stati creati in questo modo prima d’ora e pare che questo metodo possa funzionare.