Salvo Veneziano sputa veleno sul GF Vip e rivela cosa è successo nel camerino con Signorini (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 2 febbraio 2020, alle ore 17:56

Salvo Veneziano sputa veleno sul GF Vip e rivela cosa è successo nel camerino con Signorini

Salvo Veneziano non sembra aver accettato l’esclusione dal Grande Fratello Vip dovuta ad alcune frasi violente e sessiste rivolte nei confronti di alcune concorrenti. Nei giorni scorsi, l’ex gieffino si è “tolto qualche sassolino” dalla scarpa, prendendo di mira e rivolgendo numerosi attacchi verso Alfonso Signorini e la redazione del reality. 
Veneziano, nella giornata di ieri, è stato ospite di Giada Di Miceli nel corso della trasmissione “Non succederà più“, in onda su Radio Radio.

Salvo Veneziano sputa veleno sul GF Vip e rivela cosa è successo nel camerino con Signorini

Nel corso del programma radiofonico, l’ex gieffino è tornato a parlare di quanto avvenuto all’interno della casa del GF VIP. 

“Comunque voglio specificarlo che quella sera lì ero brillo. Mi sembra chiaro che quando uno beve troppo amplifica tutto. Gli autori del programma lo sapevano che avevo bevuto.
Nella seconda puntata Pupo ha anche cercato di difendermi, ma Alfonso Signorini l’ha zittito immediatamente e ha deciso di chiudere così la questione. 

Salvo Veneziano sputa veleno sul GF Vip e rivela cosa è successo nel camerino con Signorini

Salvo poi tira in ballo altri episodi – non puniti – avvenuti all’interno del reality: “Se hanno squalificato me, poi dovevano farlo anche con Antonio Zequila che ha detto ‘io pis**o nella bocca di Patrick’.
Personalmente, sono entrato con lo stesso spirito del GF del 2000, qual è stato il risultato? Come se mi avessero condannato a morte. Ci ho messo la stessa energia, lo stesso carattere, le stesse battute goliardiche e tutto il resto.”