Sabrina, “la nuova Albert Einstein” che studia ad Harvard fisica delle particelle (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 20 novembre 2018, alle ore 14:27

Sabrina, “la nuova Albert Einstein” che studia ad Harvard fisica delle particelle

Il nuovo genio di Harvard non a caso è soprannominata la nuova Albert
Einstein

La definiscono l’erede indiscusso di Albert Einstein: Sabrina Gonzales Pasterski ha 25 anni, di origini cubane, è nata a Chicago. Trascorre le sue giornate immersa tra i misteri dei buchi neri, la gravità quantistica e lo spazio-tempo.

La chiamano la “nuova Albert Einstein“. All’età di 14 anni, Sabrina González Pasterski aveva già costruito un aereo ed è uscita nel 2016 come specialista al MIT. A soli 25 anni, la giovane prodigio americana sta studiando fisica ad alta energia o fisica delle particelle, ad Harvard.

Sabrina, “la nuova Albert Einstein” che studia ad Harvard fisica delle particelle

Il suo lavoro sulla gravità quantistica aveva impressionato Stephen Hawking e potrebbe portare a un significativo passo avanti nella “teoria del tutto“. “Quando sei stanco, dormi, e quando non lo sei, fai fisica”, così ha riassunto il suo pensiero sul sito personale. Questa dottrina stessa l’ha applicata fin dall’infanzia. Nata il 3 giugno del 1993 a Chicago, la giovane donna di origine cubana è molto affascinata dal mondo della costruzione aeronautica.

Sabrina, “la nuova Albert Einstein” che studia ad Harvard fisica delle particelle

Tra i 12 ei 14 anni, ha progettato lei stessa un aeroplano da kit, lo Zenith CH 601 XL, con il quale ha sorvolato il lago Michigan. Diventa la persona più giovane che abbia mai sorvolato il proprio aereo. Questa impresa ha attirato l’attenzione di Jeff Bezos, il capo di Amazon e appassionato astronauta, che si è spinto fino a offrire un lavoro all’adolescente.

Diplomata all’Accademia di Matematica in Illinois a 17 anni, Sabrina Gonzalez Pasterski è stata ammessa al MIT, Massachusetts. All’origine di questa prima ammissione, non sono mancate le raccomandazioni di Allen Haggerty e Earll Murman, due professori del famoso istituto rimasti colpiti dalle sue prodezze aeronautiche.