Romania, imprenditore italiano brutalmente ucciso su ordine di sua moglie (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 11 gennaio 2020, alle ore 12:53

Romania, imprenditore italiano brutalmente ucciso su ordine di sua moglie

Un uomo italiano di 63 anni, originario di Roma, è stato brutalmente ucciso in una piccola città della Romania. Si chiamava Mario Monaco e faceva l’imprenditore. L’uomo è morto il 30 dicembre del 2019 ma la notizia ha iniziato a circolare qualche ora fa, dopo che Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio.

Romania, imprenditore italiano brutalmente ucciso su ordine di sua moglie

Sul banco degli imputati ci sono, al momento, la moglie di Monaco, una ragazza rumena di 31 anni e due suoi giovanissimi connazionali (alcune fonti giornalistiche parlano di 20enni, altre di 22enni), ritenuti gli esecutori materiali dell’omicidio. Pare che Nicoleta Postolici Ursachi abbia dato 500 euro a entrambi i ragazzi per uccidere il suo compagno.

Romania, imprenditore italiano brutalmente ucciso su ordine di sua moglie

Non è ancora chiaro il motivo di tanta brutalità. C’è chi sostiene che nella vicenda sarebbe coinvolta anche un’altra persona, l’amante di Nicoleta, che probabilmente ha deciso di non voler più il disturbo dell’italiano nella sua vita sentimentale. L’esecuzione sarebbe stata brutale: non ci sarebbe stato uso di armi da fuoco ma solo pugni e calci, come scrivono i giornali rumeni.