Iscriviti
Roma

Roma: banditi con passamontagna e pistole in strada, interviene la Polizia ma era un film abusivo

Un fatto curioso è successo a Roma, zona Garbatella, dove la Polizia è intervenuta per sventare una rapina ma si è ritrovata davanti a tutt'altra realtà: ecco i fatti nel dettaglio.

Notizie Curiose
Pubblicato il 7 luglio 2020, alle ore 18:23

Mi piace
2
0
Roma: banditi con passamontagna e pistole in strada, interviene la Polizia ma era un film abusivo

Tutto faceva pensare ad una rapina in piena regola, con un palo armato di pistola che indossava un passamontagna. Invece non sempre quello che sembra si rivela essere la realtà dei fatti, lo hanno capito anche i poliziotti accorsi sul posto dopo essere stati allertati dai residenti della zona Garbatella.

Le volanti, arrivate in fretta e furia in via Guglielmo Massaia in zona Garbatella, si aspettavano di dover sgominare una banda di ladri intenta in una rapina a mano armata. Invece, appena arrivati sul posto, per loro lo scenario è completamente cambiato e quello che doveva essere un intervento potenzialmente pericoloso si è trasformato in una situazione surreale.

Sembrava una rapina, invece era un film abusivo

Era tutta una messa in scena con attori che interpretavano una parte e intenti a girare scene di un film amatoriale. Quando si sono trovati davanti le forze dell’ordine, ci sono stati attimi di incredulità e tensione. Il regista e gli attori hanno spiegato agli agenti che si trattava di finzione scenica, prima però si sono arresi alzando le mani ed evitando così epiloghi tragici.

Tutto questo è accaduto nel pomeriggio intorno alle 15.00, ma la questione non si è certo conclusa con la spiegazione dei fatti. La scena “Roma a mano armata” che stavano girando, infatti, non aveva le autorizzazioni necessarie per essere girata e i protagonisti sono stati accusati di aver generato allarme sociale, rischiando grosso anche all’arrivo della Polizia che, convinta di trovarsi davanti dei delinquenti, avrebbe potuto reagire in maniera più dura.

Le tre star improvvisate sono state denunciate per procurato allarme, reato peraltro penale. Ma la cosa non è finita qui e le due pistole finte usate sulla scena sono state sequestrate. Il prossimo passo sarà presentarsi davanti ad un Magistrato che deciderà il da farsi e le sorti di questo cast che mai avrebbe immaginato un epilogo così surreale. Magari potrebbe essere uno spunto per la loro prossima pellicola.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - E' andata bene al cast della pellicola amatoriale, poteva davvero finire in tragedia. Bastava che qualcuno reagisse male per scatenare l'inferno. Magari prenderanno spunto altri malintenzionati quando si troveranno davanti le forze dell'ordine e useranno la scusa del film amatoriale. Anche se penso che non sarebbe proprio una splendida idea.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!