Rimini: scrive “sbirri morti” su un muro ma non vede la volante ferma dietro di lui (2 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 9 giugno 2019, alle ore 19:43

Rimini: scrive “sbirri morti” su un muro ma non vede la volante ferma dietro di lui

Alla vista dei poliziotti il 20enne romagnolo cercava di disfarsi del pennarello rosso con cui aveva realizzato quella scritta, nascondendolo in una fioriera, e subito dopo provava ad allontanarsi. I poliziotti, però, non gli lasciavano scampo e poco dopo lo bloccavano per identificarlo e denunciarlo in stato di libertà.

Rimini: scrive “sbirri morti” su un muro ma non vede la volante ferma dietro di lui

Per lui le accuse sono di oltraggio a un Corpo dello Stato e deturpamento e imbrattamento di cose altrui. Il questore di Rimini ha fatto sapere che con l’aumento di turisti previsto in questo periodo le attività di controllo e di indagine verranno intensificate, in particolar modo il contrasto a fenomeni di degrado urbano.

Rimini: scrive “sbirri morti” su un muro ma non vede la volante ferma dietro di lui

Il giovane writer, invece, ha imparato una lezione molto importante: nella vita ci vuole tempismo. Specialmente se si ha la passione per i graffiti, che nella maggioranza dei casi sono illegali e che possono costare denunce pesanti. Se poi si insultano gli “sbirri” e non si presta la massima attenzione alla presenza di eventuali pattuglie nei paraggi…