Ridotto in fin di vita da un parcheggiatore abusivo: ragazzino esce dal coma e lo fa arrestare (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 31 gennaio 2019, alle ore 12:24

Ridotto in fin di vita da un parcheggiatore abusivo: ragazzino esce dal coma e lo fa arrestare

Lo scorso 21 ottobre a Caserta, un ragazzo di appena 17 anni era stato ridotto in fin di vita da un parcheggiatore abusivo e da suo figlio. Per lui sono stati mesi difficili, ma è riuscito a sopravvivere e, dopo essere uscito dal coma, è riuscito a far arrestare l’uomo che lo aveva ridotto in questo modo.
Purtroppo il ragazzo ha riportato gravi lesioni permanenti. 

Ridotto in fin di vita da un parcheggiatore abusivo: ragazzino esce dal coma e lo fa arrestare

L’arresto dell’uomo è avvenuto ieri. A raccontare la vicenda è stato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi che, con un lungo post su Facebook, ha raccontato la dinamica di quanto successo.
Il 17enne che si trovava a bordo del suo scooter è rimasto coinvolto in un litigio per futili motivi con un ragazzo, alterco in cui si sarebbe poi intromesso il padre parcheggiatore abusivo.

Ridotto in fin di vita da un parcheggiatore abusivo: ragazzino esce dal coma e lo fa arrestare

Gli ha provocato lo scoppio di tre vertebre, la frattura del bacino in più punti, lesioni agli arti e danni tali che hanno determinato la perdita dell’uso di una mano. Lo ha costretto a tre operazioni chirurgiche, a soli diciassette anni. – si legge nel post del consigliere Borrelli –  La furia animalesca del parcheggiatore abusivo che ha deliberatamente investito un ragazzo a bordo di uno scooter, con il solo obiettivo di fargli del male, mette i brividi.”