Questa donna ha fatto annullare più di 800 matrimoni di spose bambine in Malawi e le ha fatte tornare a scuola (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 13 maggio 2019, alle ore 14:26

Questa donna ha fatto annullare più di 800 matrimoni di spose bambine in Malawi e le ha fatte tornare a scuola

Questa donna ha liberato più di 800 spose bambine in Malawi e le ha fatte tornare a scuola

La donna che in Malawi ha liberato 850 spose bambine e le ha fatte tornare a scuola: “Che ti piaccia o no, voglio che questi matrimoni finiscano”. E così è stato, Theresa è una vera leader.

Theresa Kachindamoto, capo anziano del distretto di Dedza nel Malawi centrale, era stanca di vedere bambine incinte a soli di 12 anni.

Questa donna ha fatto annullare più di 800 matrimoni di spose bambine in Malawi e le ha fatte tornare a scuola

Così ha deciso di prendere una posizione ed ha fatto firmare a 50 dei suoi sottocapi un accordo per porre fine al matrimonio dei bambini nella sua area di autorità. “Ho detto loro: ‘Che vi piaccia o no, voglio che questi matrimoni finiscano“, ha detto Kachindamoto ai notiziari.

Sposarsi sotto i 18 anni in Malawi è illegale dall’inizio del 2015, ma nonostante questo, le bambine potevano ancora sposarsi sotto la cosiddetta “legge consuetudinaria”, ovvero sotto il consenso dei genitori.

Questa donna ha fatto annullare più di 800 matrimoni di spose bambine in Malawi e le ha fatte tornare a scuola

La capitale del Malawi è Lilongwe ed ha una popolazione di circa 16 milioni di abitanti, in questo paese l’HIV è la principale causa di morte. Ha un alto tasso di mortalità ed una breve aspettativa di vita, per questo motivo, è uno dei primi Paese più poveri del mondo.

È molto conosciuto perché questo paese africano è stato tra i primi luoghi in cui si celebra il maggior numero di matrimoni infantili.