Padova: non ci sono i soldi per il reddito di cittadinanza, devasta l’ufficio postale (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 9 gennaio 2020, alle ore 13:46

Poste

Ancora un episodio vergognoso legato al comportamento di un percettore del reddito di cittadinanza. Nei giorni scorsi, un uomo di circa 40 anni, sulla carta “senza fissa dimora”, è stato protagonista di un raptus di rabbia causato dal mancato accredito del sussidio. L’uomo ha iniziato danneggiare la sede delle Poste di via Zambarella, a Piove di Sacco (Padova), causando danni per diverse migliaia di euro.

Padova: non ci sono i soldi per il reddito di cittadinanza, devasta l’ufficio postale

L’uomo risiede in città da diversi anni ed è formalmente considerato un senza fissa dimora dopo che nel 2012 era stato cancellato dalle liste anagrafiche del Comune nel 2012 per irreperibilità. Secondo quanto riferiscono i gironali locali, dopo aver scoperto di non aver ricevuto ancora il reddito di cittadinanza di questo mese, l’uomo si era recato in Posta per presentare le proprie rimostranze verso uno dei dipendenti.

Padova: non ci sono i soldi per il reddito di cittadinanza, devasta l’ufficio postale

Dopo aver atteso il suo turno allo sportello dedicato alla clientela, il 40 enne ha insistentemente chiesto i motivi del mancato versamento.

L’operatore ha provato a spiegargli che i soldi non erano ancora disponibili, ma lui non ha voluto sentire ragioni. Dopo essere andato su tutte le furie, ha seminato letteralmente il panico all’interno dell’ufficio postale, spaventando tutti i presenti.