Omicidio Marco Vannini, un regista romano avvia le riprese di un film: la rabbia dei genitori (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 7 giugno 2019, alle ore 10:16

Omicidio Marco Vannini, un regista romano avvia le riprese di un film: la rabbia dei genitori

I genitori di Marco Vannini, Marina e Valerio, hanno dichiarato di non aver mai avuto contatti il regista Claudio Di Napoli che starebbe realizzando un film sull’omicidio di loro figlio. Dopo aver appreso la notizia sull’uscita di questa pellicola, i genitori del giovane ucciso a Ladispoli starebbero pensando ad intraprendere azioni legali nel caso in cui il film venisse proiettato.

Omicidio Marco Vannini, un regista romano avvia le riprese di un film: la rabbia dei genitori

“Abbiamo visto lo spot in cui viene annunciata l’uscita in estate di un film dal titolo “Perché mi hai lasciato morire” che sarebbe stato girato “su Marco Vannini” dal regista di Ostia Claudio Di Napoli”.
In un’intervista, Di Napoli non solo avrebbe confermato l’uscita del film, ma addirittura coglie l’occasione per fare promozione, annunciando che la sua pellicola conterrà “la vera versione dei fatti” (la sua), e “retroscene particolari”.

Omicidio Marco Vannini, un regista romano avvia le riprese di un film: la rabbia dei genitori

I genitori di Marco hanno diffidato la diffusione di filmati come questi, nei quali si utilizza l’immagine del loro figlio contro la propria volontà.
Al momento il link dell’intervista a Claudio Di Napoli effettuata dai giornalisti di Canale Dieci risulta introvabile. Probabilmente con lo scoppiare della polemica, l’editore ha pensato bene di ritirare o cancellare l’articolo dal sito. Non è quindi possibile leggere l’intervista completa.