Omicidio Luca Sacchi, indagata la fidanzata Anastasiya: nello zaino c’erano 70mila euro per comprare 15 chili di droga (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 29 novembre 2019, alle ore 12:19

Omicidio Luca Sacchi, indagata la fidanzata Anastasiya: nello zaino c’erano 70mila euro per comprare 15 chili di droga

È stata indagata Anastasiya, la fidanzata di Luca Sacchi ucciso lo scorso 23 ottobre a Roma. Arrestato anche il suo amico di infanzia, Giovanni Princi.

C’è una svolta nelle indagini sulla morte di Luca Sacchi, il ragazzo ucciso con un colpo di pistola a Roma lo scorso 23 ottobre nella zona Caffarella. Tra i 5 destinatari di misure cautelari notificati dai carabinieri c’è anche la sua fidanzata Anastasiya.

Omicidio Luca Sacchi, indagata la fidanzata Anastasiya: nello zaino c’erano 70mila euro per comprare 15 chili di droga

La ragazza è stata indagata e ha ricevuto la misura dell’obbligo di presentazione in Caserma ed inoltre è stata perquisita la sua abitazione.

Gli investigatori che indagano sull’omicidio di Luca Sacchi, sospettano che la giovane donna avrebbe tentato di acquistare un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti. Anche Giovanni Princi, il pregiudicato amico del giovane personal trainer è stato arrestato.

Omicidio Luca Sacchi, indagata la fidanzata Anastasiya: nello zaino c’erano 70mila euro per comprare 15 chili di droga

Secondo l’accusa, il ragazzo nella notte del 23 ottobre scorso, avrebbe svolto la trattativa con i pusher per l’acquisto della droga. Questa mattina alle prime luci dell’alba, i Carabinieri del comando provinciale di Roma hanno eseguito un’ordinanza emessa dal gip della Capitale su richiesta della Procura locale che ha disposto le misure cautelari nei confronti di 5 persone per le indagini relative alla vicenda avvenuta nella sera del 23 ottobre scorso.