Nonna Maria, sfrattata di casa a 99 anni dal nipote finisce in ospedale per ipotermia (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 4 dicembre 2018, alle ore 10:57

Nonna Maria, sfrattata di casa a 99 anni dal nipote finisce in ospedale per ipotermia

Una triste vicenda sta sconvolgendo il popolo del web, la protagonista è una donna anziana di 99 anni. Nonna Maria è un anziana che si è ritrovata senza più un’abitazione ed aveva deciso di dormire all’interno di alcuni sportelli di un bancomat. Questa vicenda arriva dalla Spagna ed è diventata virale sul web dopo che la donna è stata portata d’urgenza in ospedale per ipotermia dopo una notte passata al freddo. Questo questo triste episodio è accaduto precisamente a Pozuelo de Alarcòn, in provincia di Madrid. Tanti siti locali hanno diffuso questa storia, l’anziana donna aveva deciso di dormire all’interno di un bancomat ma la temperatura era troppo fredda ed aveva rischiato di morire di ipotermia, un medico che l’aveva notata, l’ha convinta a farsi ricoverare in ospedale.

Nonna Maria, sfrattata di casa a 99 anni dal nipote finisce in ospedale per ipotermia

La donna ha fatto sapere che il nipote ha venduto la sua casa senza nessun permesso, non le ha lasciato nemmeno un soldo e l’ha costretta ad abbandonare in poche ore il suo appartamento: “Non mi hanno lasciato i soldi neanche per comprare il pane” ha spiegato l’anziana. “Mi hanno ingannato, mio nipote ha venduto tutti gli immobili di mia proprietà, senza il mio consenso e tenendo tutto il denaro per sé”. La nonnina di 99 anni aveva già denunciato alla polizia il nipote per essersi appropriato della sua casa ma era stato assolto. Nonna Maria però non vuole ritrovarsi in una casa di riposo nonostante il Comune le abbia offerto un posto letto. Ai giornali ha spiegato: “O torno a casa mia, o dormirò sempre nei bancomat, finché non avrò giustizia. Nessuno mi ha difeso, devo farlo da sola a 99 anni”.

Nonna Maria, sfrattata di casa a 99 anni dal nipote finisce in ospedale per ipotermia

Ritornando in Italia, non possiamo dimenticare tutte quelle persone che si ritrovano nella stessa situazione di nonna Maria, tanti anziani sono stati costretti ad abbandonare la propria abitazione nonostante l’avanzata età. Come dimenticare la vicenda di nonna Peppina, la donna anziana costretta a lasciare la sua abitazione e a vivere in un container. L’anziana donna insieme a sua figlia e Cristina di 62 anni sono state costrette ad abbandonare la propria abitazione a Roma perché non riuscivano a sostenere l’aumento del canone d’affitto di circa il 300% con la sua pensione di €600 mensili.  Per questo motivo, avevano deciso di lasciare la loro casa affittando un’abitazione attraverso un agente immobiliare nella località Borgo Bovio in provincia di Terni pattuendo un canone mensile di 360 euro per la locazione dell’appartamento in questione.