Negramaro, la seconda vita di Lele Spedicato. Torna a correre ad un anno dall’emorragia cerebrale: “Sarà sicuramente una grande festa dell’anima” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 17 luglio 2019, alle ore 13:32

Negramaro, la seconda vita di Lele Spedicato. Torna a correre ad un anno dall’emorragia cerebrale: “Sarà sicuramente una grande festa dell’anima”

Negramaro, Lele Spedicato torna a correre a un anno dall’emorragia cerebrale.

Siamo sicuri che questa notizia farà molto felici i numerosi fan dei Negramaro. Ad annunciarlo è stato lo stesso Lele Spedicato su Instagram che ha pubblicato una foto che lo ritrae insieme alla moglie mentre indossano delle magliette personalizzate color arancione. Nella didascalia ha scritto: “Test superato. Siamo pronti per la corsa del 21 luglio a Galatina. Pensare che solo dieci mesi fa tutto questo non si poteva nemmeno immaginare. Sarà sicuramente una grande festa dell’anima”.

Negramaro, la seconda vita di Lele Spedicato. Torna a correre ad un anno dall’emorragia cerebrale: “Sarà sicuramente una grande festa dell’anima”

A quasi un anno dal malore, il chitarrista dei Negramaro è pronto a lanciarsi in una nuova sfida: domenica sera a Galatina correrà per 9 Km con il gruppo Lele Run. La vita può ricominciare anche a 38 anni come è successo a Lele Spedicato. Il  chitarrista il 17 settembre scorso era stato colpito da un’emorragia cerebrale e a distanza di quasi un anno da quel terribile evento che sicuramente ha segnato la sua vita, dopo la grande gioia per il suo primogenito Ianko, Lele ha ripreso in mano la sua vita accompagnando la sua band tra gli stati d’Europa, ma non solo.

Negramaro, la seconda vita di Lele Spedicato. Torna a correre ad un anno dall’emorragia cerebrale: “Sarà sicuramente una grande festa dell’anima”

È ritornato alla sua grande passione, la musica, ma ora ne ha anche un’altra, quella per la corsa. Questa passione è nata un po’ per esigenza e un po’ per scherzo fino a diventare una vera e propria sfida per sé stesso. Lele Spedicato è pronto a correre per ben 9 km circondato dall’amore di sua moglie Clio Evans, dei suoi familiari e dei suoi amici, nonché colleghi dei Negramaro.