Napoli: mascherine vendute abusivamente all’interno dell’ospedale (2 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 25 febbraio 2020, alle ore 16:59

Napoli: mascherine vendute abusivamente all’interno dell’ospedale

Ma gli sciacalli non si limitano solamente alla vendita illecita di dinsinfettanti e mascherine. Dopo i numerosi casi registrati nel nord Italia, nei territori vicini alle zone rosse del contagio, anche in provincia di Napoli sono arrivate alcune segnalazioni riguardo a malintenzionati che fingono di essere medici e infermieri con l’intento di farsi aprire la porta e mettere a segno rapine.
Proprio pochi minuti fa, il sindaco di Ercolano ha diramato un avviso per avvertire i suoi concittadini del rischio:

Napoli: mascherine vendute abusivamente all’interno dell’ospedale

L’Ufficio di Protezione Civile di Ercolano ha ricevuto segnalazioni di persone che riferiscono di essere state contattate telefonicamente per la consegna di mascherine, tamponi, etc. NON È VERO! NON APRITE A NESSUNO, NON È PREVISTO ALCUNA CONSEGNA DI MATERIALE DA PARTE DI PERSONALE AUTORIZZATO.
“Non so se sono buontemponi o sciacalli a fare queste cose, ma sicuramente sono dei grandi schifosi.”

Napoli: mascherine vendute abusivamente all’interno dell’ospedale

Il sindaco del Comune in provincia di Napoli ha inoltre invitato tutti a non farsi prendere dal panico: “Non condividete notizie non verificate e provate ad ascoltare solo pareri qualificati. Rispettate le più elementari norme di igiene personale e se davvero avete dei dubbi, chiedete informazioni al vostro medico di famiglia.

In questi giorni sono in costante contatto con tanti medici e sento il bisogno di ringraziarli pubblicamente per l’eccezionale lavoro che stanno svolgendo soprattutto per rasserenare le tante persone impaurite da questo virus.”