Muore in aereo dopo aver ingoiato 246 ovuli di cocaina: passeggeri sotto choc (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 29 maggio 2019, alle ore 13:46

Muore in aereo dopo aver ingoiato 246 ovuli di cocaina: passeggeri sotto choc

Un uomo di origini giapponesi è deceduto a bordo di un aereo partito da Bogotà, in Colombia dopo essere stato colpito da forti convulsioni. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, poco prima dell’ingresso in aeroporto, l’uomo aveva ingoiato 246 ovuli contenenti cocaina purissima.
L’ufficio del procuratore generale dello stato di Sonora, in Messico, ha reso noto che il passeggero è stato dichiarato morto all’aeroporto di Hermosillo, dopo che l’aereo su cui viaggiava era stato costretto ad un atterraggio d’emergenza per permettere i soccorsi.

Muore in aereo dopo aver ingoiato 246 ovuli di cocaina: passeggeri sotto choc

 Il passeggero, un giapponese di 42 anni, era diretto a Narita, in Giappone, dove ad aspettarlo, probabilmente, c’era un uomo del cartello che avrebbe distribuito la droga in tutto il Paese. Pochi minuti dopo la partenza, però, l’equipaggio è stato costretto a chiedere un atterraggio d’emergenza poichè il corriere era stato colto da forti convulsioni.
Dopo il decessso, i medici hanno rimosso centinaia di ovuli contenenti cocaina di alta qualità.

Muore in aereo dopo aver ingoiato 246 ovuli di cocaina: passeggeri sotto choc

L’autopsia sul suo corpo ha stabilito che la causa della morte è riconducibile a un “edema cerebrale dovuto a una crisi ipertensiva“.
Nella nota rilasciata dall’ufficio del procuratore generale si legge: “Su un aereo Boeing 787/8 con targa N961AM, proveniente da Città del Messico e diretto a Narita, in Giappone, il personale a bordo ha notato che una persona soffriva di convulsioni, quindi ha richiesto un atterraggio di emergenza la città di Hermosillo, Sonora, e alle 02:25 i paramedici che si occupano del caso, hanno ufficializzato il decesso del passeggero“.