Manuel Bortuzzo, la confessione shock dei colpevoli: “Era buio”. Sui social orologi d’oro e pistole (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 7 febbraio 2019, alle ore 11:11

Manuel Bortuzzo, la confessione shock dei colpevoli: “Era buio”. Sui social orologi d’oro e pistole

Uno dei fatti di cronaca più discussi in Italia negli ultimi giorni è senza dubbio quello del ferimento della giovane promessa del nuoto Manuel Bortuzzo. Il nuotatore originario di Treviso è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola mentre era insieme alla fidanzata all’esterno di un pub. L’altro ieri è stato confermato in maniera ufficiosa: Bortuzzo non potrà camminare più. La parte peggiore di tutto ciò? Il nuotatore è innocente, è stato scambiato per un’altra persona.

Manuel Bortuzzo, la confessione shock dei colpevoli: “Era buio”. Sui social orologi d’oro e pistole

Quella che potrebbe sembrare una buona notizia, invece, è che i colpevoli sono usciti allo scoperto. Si tratta di due ragazzi residenti ad Acilia, di 24 e 25 anni. Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, questi i loro nomi. Guardando i loro profili Facebook ci si accorge di aver a che fare con i classici bulletti di quartiere, pieni di tatuaggi, orologi d’oro, con atteggiamento criminale (pur essendo incensurati prima del ferimento di Bortuzzo).

Manuel Bortuzzo, la confessione shock dei colpevoli: “Era buio”. Sui social orologi d’oro e pistole

I due, tra l’altro, da pochissimo sono diventati genitori. Lorenzo a gennaio di un bambino; Daniel a novembre di una bambina. Eppure quella maledetta notte i due avevano avuto – con ogni probabilità – una accesa discussione con altre persone in un locale che doveva essere vendicata. Ecco perché, in sella ai loro scooter, con diverso alcool (e forse altre sostanze) in corpo sono andati alla ricerca delle persone con cui avevano litigato. Hanno finito per sparare a un innocente.