Le spese folli di Matteo Salvini per la campagna elettorale sui social (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 5 giugno 2019, alle ore 11:35

Le spese folli di Matteo Salvini per la campagna elettorale sui social

Da poco abbiamo archiviato le elezioni europee. Il grande vincitore della tornata elettorale si chiama Matteo Salvini. Il suo partito, la Lega, è stato votato dal 34% degli italiani andati a votare (il 56% degli aventi diritto, non proprio un plebiscito). Business Insider Italia ha dedicato un articolo alle spese effettuate dai maggiori partiti italiani per le pubblicità su Facebook.

Le spese folli di Matteo Salvini per la campagna elettorale sui social

I manifesti cartacei sono roba del passato. Nelle strade delle città italiane è stato evidente: sempre meno politici spendono soldi per stampare manifesti. Sempre più politici, invece, investono sui social network per convincere gli elettori a scegliere un determinato partito. Se tra i commentatori seriali da social network il nomignolo dedicato a Salvini più diffuso è “Selfini”, un motivo ci sarà.

Le spese folli di Matteo Salvini per la campagna elettorale sui social

Il leader della Lega ha un seguito oggettivamente impressionante sui social. In particolare Twitter e Facebook. Una comunicazione molto semplice, con messaggi brevi e concisi, oltre a molte foto di cibo e, perché no, anche di se stesso. Selfini, per l’appunto. Il leader della Lega è anche quello che, con il suo partito, ha investito più soldi sui social per la campagna elettorale delle Europee 2019.

CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA