Le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie secondo un nuovo studio (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 24 giugno 2018, alle ore 16:28

Le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie secondo un nuovo studio

Amici calvi o amici che stanno perdendo i capelli in generale, gioite! Una cura per la calvizie potrebbe essere stata trovata nell’ultimo posto che vi immaginereste! Secondo degli scienziati giapponesi, infatti, si troverebbe… all’interno del vostro menù del McDonald’s! Sì, avete letto bene. Che ci crediate o meno, secondo il Daily Record, c’è un agente chimico presente nelle patatine del McDonald’s che potrebbe aiutare nella ricrescita dei capelli. Pazzesco, vero? Ora vi spieghiamo più nello specifico cosa hanno scoperto.

Le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie secondo un nuovo studio

Gli scienziati sono riusciti a far crescere dei capelli (diciamo ‘peli’!) su delle cavie da laboratorio (topi) usando quello che a loro avviso è un ‘metodo semplicissimo’. Sono state coinvolte le cellule staminali umane, che hanno generato dei ‘nuovi’ follicoli capaci di far crescere nuovi capelli. Inserendole nella pelle dei topi, gli studiosi si sono accorti che dopo pochi giorni, questi ultimi avevano più peli sulla ‘testa’ e sulla ‘schiena’. Secondo gli scienziati, la stessa tecnica ha buone probabilità di funzionare sugli esseri umani.

Le patatine del McDonald’s potrebbero curare la calvizie secondo un nuovo studio

Il primo passo in avanti del team Giapponese è rappresentato dalla produzione di ‘follicoli di capelli’ in laboratorio per la prima volta. Si tratta delle cellule che permettono lo SVILUPPO del follicolo. Siccome prima d’ora nessuno era riuscito a ‘produrle’ in laboratorio, si è trattato di una svolta enorme. Una specie di ‘Santo Graal’ della ricerca sulla perdita dei capelli. Secondo quanto si apprende, il ‘segreto’ era il dimethylpolysiloxane (nome inglese).