Le dure parole di Cinzia Fiorato: “Rai, quanta ipocrisia su Frizzi!” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 30 marzo 2018, alle ore 18:22

Le dure parole di Cinzia Fiorato: “Rai, quanta ipocrisia su Frizzi!”

La settimana corrente è iniziata con una notizia terribile per molti telespettatori italiani: la scomparsa di Fabrizio Frizzi. Il popolarissimo conduttore della RAI è scomparso a 40 anni. A ottobre aveva fatto spaventare tutti, quando fu colpito da un malore durante una registrazione del programma “L’Eredità”, che ha condotto prima di lasciarci. Al momento l’azienda stessa pensò a tranquillizzare tutti: “Non è niente di grave”. Ma purtroppo fu solo l’avvisaglia di qualcosa di più grave, di una malattia che pochi mesi più tardi ha causato un’emorragia celebrale che si è rivelata essere fatale.

Le dure parole di Cinzia Fiorato: “Rai, quanta ipocrisia su Frizzi!”

Immediate le reazioni commosse dei colleghi, degli amici e dei familiari, che hanno capito di aver perso una bravissima persona. Un professionista sempre sorridente, mai sopra le righe, mai una parola fuori posto. Forse per questo tantissimi telespettatori e soprattutto telespettatrici si erano affezionati a lui e sono rimasti malissimo alla notizia della sua scomparsa. Nelle primissime ore, appunto, un coro unanime si è alzato per ricordare tutti i suoi pregi. Nemici Fabrizio non ne aveva, questo è un dato di fatto. O comunque solo pochissimi invidiosi potevano provare sentimenti negativi nei suoi confronti.

Le dure parole di Cinzia Fiorato: “Rai, quanta ipocrisia su Frizzi!”

Ma la notizia ‘calda’ delle ultime ore riguarda una persona che conosceva benissimo Fabrizio, avendoci collaborato in TV per diversi anni. Si tratta di Cinzia Fiorato che, proprio come Frizzi, è stipendiata dalla RAI. La giornalista, poche ore dopo la scomparsa di Fabrizio, ha pubblicato un post su Facebook in cui ha lanciato una critica piuttosto forte alla sua azienda. Il post è durato pochissimo, essendo stato cancellato in fretta dopo qualche ora probabilmente dalla stessa Fiorato o da qualcuno che gliel’ha imposto.