L’Australia ha trovato un modo geniale per salvare l’acqua dall’inquinamento della plastica (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 28 novembre 2018, alle ore 12:34

L’Australia ha trovato un modo geniale per salvare l’acqua dall’inquinamento della plastica

Buone notizie: l’Australia ha trovato un modo per salvare l’acqua dall’inquinamento di plastica e possiamo iniziare a fare lo stesso!

Nella scorsa estate le autorità locali della città australiana di Kwinana hanno installato un nuovo sistema di filtrazione nella riserva di Henley. Questo sistema è incredibilmente semplice e utile. Sia il governo che i cittadini hanno già constatato i vantaggi del suo utilizzo. È formato da una rete posizionata sull’uscita di un tubo di drenaggio che aiuta a catturare detriti di grandi dimensioni e protegge l’ambiente dalla contaminazione.

L’Australia ha trovato un modo geniale per salvare l’acqua dall’inquinamento della plastica

Questi tubi drenano l’acqua dalle aree residenziali alle aree naturali e la spazzatura al suo interno in questi luoghi naturali, possono essere dannosi per l’ambiente. Inoltre questa spazzatura viene solitamente lavata via dalle forti piogge che trascinano tutto nei sistemi di drenaggio appositi. Le autorità cittadine hanno iniziato ad installare solamente 2 reti e sono rimasti sorpresi dai risultati ottenuti: il loro nuovo sistema di filtrazione era riuscito a catturare più di 350 kg di plastica e altra spazzatura in diverse settimane.

L’Australia ha trovato un modo geniale per salvare l’acqua dall’inquinamento della plastica

Quindi, è stato deciso di installare queste “trappole” in grado di trattenere i rifiuti provenienti da tutte le città e ridurre così al minimo l’inquinamento della fauna selvatica e dell’ambiente circostante. Sebbene l’installazione e la fabbricazione di queste reti costino circa 10.000 dollari l’una, il sistema complessivo è ancora abbastanza redditizio perché offre significativi risparmi sui costi in futuro. Ad esempio, ora risparmiano sui costi del lavoro che in precedenza dovevano pagare per le persone che avrebbero raccolto tutta la plastica e altra spazzatura manualmente.