Lasciano morire di fame la figlia di 10 mesi: “Tanto era troppo gracile per rendersi utile” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 31 gennaio 2020, alle ore 12:34

Lasciano morire di fame la figlia di 10 mesi: “Tanto era troppo gracile per rendersi utile”

Una coppia del Michigan è stata accusata di aver lasciato morire di fame la figlia di 10 mesi perchè, stando a quanto sostenuto dal padre, “tanto era troppo gracile per aiutarlo a lavorare nei campi“. 
Per questo orribile crimine, Seth Michael Welch e sua moglie Tatiana Elena Fusari, oggi 29enni, dovranno difendersi in tribunale dalle accuse di omicidio e abusi sui minori di primo.

Lasciano morire di fame la figlia di 10 mesi: “Tanto era troppo gracile per rendersi utile”

I fatti fanno riferimento all’agosto del 2018. La coppia cercò di far sembrare la morte della loro piccola Mary Anne dovuta a una malattia o “a qualcosa di inspiegabile”. Ma gli agenti che accorsero per accertare i fatti capirono immediatamente di trovarsi dinanzi a un caso di abusi domestici. Il primo ufficiale che arrivò alla fattoria di proprietà della famiglia scrisse nel suo rapporto che le guance e gli occhi della bambina erano “affondati nella sua testa”.

Lasciano morire di fame la figlia di 10 mesi: “Tanto era troppo gracile per rendersi utile”

L’autopsia effettuata sul corpo della piccola ha permise di stabilire che non solo la morte della piccola Mary era stata causata da malnutrizione e disadratazione, ma anche che la coppia, dopo aver scoperto che la propria piccola aveva perso la vita, aveva aspettato diverse ore prima di allertare i soccorsi.

Durante gli interrogatori, la coppia ammise di aver notato che la figlia stava perdendo peso (pesava appena 8 chili quando è stata ritrovata morta), ma di non sapere da cosa dipendesse. 

 Tatiana Fusari confessò di non aver cercato assistenza medica per la figlia “per paura di perdere i sussidi per la protezione dell’infanzia, per mancanza di fiducia nella scienza medica e per motivi religiosi“.