Il Ministero della Salute francese avverte: “La cocaina non è un rimedio contro il coronavirus” (2 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 9 marzo 2020, alle ore 19:24

Il Ministero della Salute francese avverte: “La cocaina non è un rimedio contro il coronavirus”

Per qualche motivo, però, in Francia si è diffusa la convinzione che la cocaina sia utile a curare il coronavirus. Sì, avete letto bene: la bianca. Sembra una follia totale, eppure ci hanno creduto tanti francesi. O almeno, se il Ministero della Salute arriva a pubblicare una smentita sui propri profili social, vuol dire che la situazione stava sfuggendo di mano.

Il Ministero della Salute francese avverte: “La cocaina non è un rimedio contro il coronavirus”

Sull’account Twitter del Ministère des Solidarités et de la Santé negli ultimi giorni viene pubblicato un numero altissimo di aggiornamenti quotidiani di vario genere. Ai francesci vengono date varie indicazioni circa il coronavirus in generale e vengono smentiti i “falsi miti” collegati alle eventuali cure per la malattia che sta facendo preoccupare il mondo intero.

Il Ministero della Salute francese avverte: “La cocaina non è un rimedio contro il coronavirus”

Diverse ore fa uno dei tweet è stato dedicato alla cocaina: “No, non protegge contro il COVID-19. È una droga stimolante che crea dipendenza e il suo utilizzo provoca gravi effetti indesiderati, oltre che nocivi per la salute delle persone”. A quanto pare molti francesi avevano creduto a dei meme in inglese circolati in rete in cui c’era scritto “Cocaine kills coronavirus”. Purtroppo per i drogati si tratta per l’appunto di un meme e, com’è noto, la cocaina non uccide il coronavirus. Al massimo qualche neurone.