Gli uomini dedicano sette ore nascosti in bagno per “la pace e la tranquillità”. Lo rivela uno studio! (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 28 settembre 2018, alle ore 11:07

Gli uomini dedicano sette ore nascosti in bagno per “la pace e la tranquillità”. Lo rivela uno studio!

Un terzo dei britannici ammette di nascondersi nei loro bagni per ottenere un po’ di pace e tranquillità, secondo uno studio.

Si sente spesso dire che le persone si lamentano di non avere abbastanza “tempo da trascorrere da soli“, a quanto pare, non è il caso degli uomini che trascorrono sette ore all’anno a nascondersi in bagno per avere la pace e la tranquillità.

I ricercatori hanno intervistato 1.000 uomini e hanno rivelato che i motivi principali per cui si nascondono in bagno sono: partner “fastidiosi”, evitare i

Gli uomini dedicano sette ore nascosti in bagno per “la pace e la tranquillità”. Lo rivela uno studio!

bambini, evitare il malcontento e la possibilità di guardare il loro cellulare senza essere disturbati. I ricercatori che hanno intervistato i mille uomini, hanno scoperto che passano un totale di sette ore all’anno in bagno e nemmeno lo usano. Lo studio è stato fatto in Gran Bretagna, non solo per avere tranquillità ma un terzo degli intervistati ha smesso di essere scappato in bagno quando la loro metà li infastidiva e addirittura c’è chi ha smesso di essersi nascosto in bagno per evitare i bambini.

Il motivo più scontato era la possibilità di

Gli uomini dedicano sette ore nascosti in bagno per “la pace e la tranquillità”. Lo rivela uno studio!

stare al proprio cellulare senza essere disturbato. La ricerca, commissionata da esperti del Pebble Grey, ha rilevato che una visita su 10 in bagno viene interrotta in media, ovvero 171 nel corso di un anno tipico.

Un portavoce ha detto: “Abbiamo tutti bisogno di un po’ di tempo per noi stessi, per fare quello che vogliamo o rilassarci. E il bagno sembra essere il punto di riferimento per quei momenti: è un vero e proprio santuario, da qualche parte possiamo isolarci dal mondo esterno, anche se solo temporaneamente”.