Gli umani hanno distrutto l’83 per cento dei mammiferi selvatici, lo afferma uno studio (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 23 maggio 2018, alle ore 15:27

Gli umani hanno distrutto l’83 per cento dei mammiferi selvatici, lo afferma uno studio

Uno studio mostra, in termini di biomasse, le proporzioni degli organismi viventi sul pianeta.

L’impatto distruttivo che gli umani hanno avuto sulla Terra non è un segreto, con molte persone che iniziano a rendersi conto di quanto sia stata dannosa la nostra presenza. Uno studio recente ha realizzato una statistica particolarmente agghiacciante, affermando che gli umani hanno distrutto l’83% dei mammiferi selvatici del mondo. L’uomo rappresenta solo il 0,01% di vita sulla Terra ed ha già distrutto questa percentuale altissima della specie.

Un nuovo studio sul peso di ogni classe di creature viventi, è stato pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences.

Gli umani hanno distrutto l’83 per cento dei mammiferi selvatici, lo afferma uno studio

“Sono rimasto scioccato nel constatare che non esisteva già una valutazione completa e olistica di tutte le diverse componenti della biomassa”, ha affermato il professor Ron Milo dell’Istituto di scienza Weizmann in Israele, che ha guidato il lavoro.

“Spero che questo dia alle persone una prospettiva sul ruolo molto dominante che l’umanità ora gioca sulla Terra.” Ron Milo ha anche aggiunto che ha deciso di mangiare meno carne, a causa dell’enorme impatto che il bestiame ha sull’ambiente. Lo studio ha scoperto che il pollame da allevamento rappresenta il 70% di tutti gli uccelli del pianeta, il che significa che solo il 30% è selvaggio.

Gli umani hanno distrutto l’83 per cento dei mammiferi selvatici, lo afferma uno studio

I numeri per i mammiferi, nel frattempo, sono ancora più netti, con il 60% di bestiame, il 36% di esseri umani e solo il 4% di selvaggina. Sono percentuali piuttosto sconcertanti. Nei film di animali selvatici, vediamo stormi di uccelli di qualunque tipo ed in grandi quantità, ma poi si è scoperto che ci sono di gran lunga più specie di uccelli addomesticati.

Con circa la metà degli animali del mondo che si pensa siano andati persi negli ultimi 50 anni, gli scienziati ritengono che siamo ora all’inizio della