Gianluca Vialli si commuove in diretta: “Non voglio morire, devo portare le mie figlie all’altare” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 3 dicembre 2018, alle ore 18:28

Gianluca Vialli si commuove in diretta: “Non voglio morire, devo portare le mie figlie all’altare”

Gianluca Vialli si commuove in diretta da Fabio Fazio su Rai Uno parlando della sua malattia

Gianluca Vialli è stato ospitato su Rai 1 al programma di Fabio Fazio “Che tempo che fa” ed ha raccontato per la prima volta in TV la sua lotta contro il tumore: “Affrontata da calciatore, ma me la sono fatta addosso”.

È passata solo una settimana da quando il tifoso sampdoriano doc ha rivelato di lottare contro una battaglia difficile, il tumore.

Gianluca Vialli si commuove in diretta: “Non voglio morire, devo portare le mie figlie all’altare”

Questa notizia ha scioccato tutto il mondo del calcio e, ospite nel programma “Che tempo che fa” di Fabio Fazio su Rai Uno, ha parlato in diretta del suo dramma di fronte a milioni di Italiani: “Faccio fatica a dirlo ma credo che questa esperienza, di cui si farebbe volentieri a meno, mi abbia reso una persona migliore. Ti aiuta a vedere le cose in un’altra prospettiva, dai più valore alle cose, alla famiglia, devi prenderti cura di te stesso“.

Gianluca Vialli si commuove in diretta: “Non voglio morire, devo portare le mie figlie all’altare”

Queste le sue parole durante l’intervista da Fabio Fazio, Vialli ha voluto raccontare la sua battaglia più difficile, quella con il cancro che per il momento ha superato. Inoltre, ha aggiunto: “L’ho affrontato come quando facevo il calciatore. Mi sono dato subito degli obiettivi a lunga scadenza: non morire prima dei miei genitori e portare le mie figlie all’altare. E poi degli obiettivi a breve scadenza: l’operazione, la degenza, la chemio, la radio, le vacanze in Sardegna con un fisico da far vedere“.