Fu rapito all’età di 3 anni: ritrovato 18 anni dopo grazie a un programma simile a FaceApp (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 22 luglio 2019, alle ore 12:10

Fu rapito all’età di 3 anni: ritrovato 18 anni dopo grazie a un programma simile a FaceApp

I software che sfruttano l’intelligenza artificiale per modificare le foto, sostituire volti, invecchiarli etc etc stanno diventando man mano sempre più sofisticati. Ultimamente sta spopolando un’app per cellulari in grado di mostrarti come potrebbe invecchiare una persona partendo da un selfie.
Una tecnologia molto simile, ma più avanzata, ha permesso di ritrovare un bimbo scomparso nel 2001. Il ragazzo è stato ritrovato ben 18 anni dopo e ha avuto la possibilità di incontrare i suoi genitori biologici.

Fu rapito all’età di 3 anni: ritrovato 18 anni dopo grazie a un programma simile a FaceApp


L’incredibile notizia, che dà speranza anche ad altri parenti in attesa di ritrovare figli scomparsi da anni, arriva dalla Cina: Yu Weifeng aveva solo tre anni quando fu rapito da uno sconosciuto. Il piccolo stava giocando vicino al cantiere dove suo papà stava lavorando. Un attimo di distrazione e il rapitore lo ha portato via.
Da allora, la famiglia ha vissuto 18 anni di dolore, ma non si è mai arresa. Volevano sapere a tutti i costi cosa fosse successo al loro piccolo.

Fu rapito all’età di 3 anni: ritrovato 18 anni dopo grazie a un programma simile a FaceApp

“Fortunatamente” il bimbo fu abbandonato dal rapitore e venne adottato da una coppia che non riusciva ad avere figli. Tutto sommato è riuscito a vivere una vita felice nonostante sia stato strappato dalla famiglia in tenera età.

Come riportano vari media internazionali, tra cui il Sun, la polizia negli ultimi tempi è riuscita a sfruttare una tecnologia altamente innovativa, sviluppata dal colosso hi-tech cinese Tencent.