“Freddie Mercury si sta rivoltando nella tomba”: Morgan risponde agli hater dopo le critiche (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 26 gennaio 2019, alle ore 12:05

“Freddie Mercury si sta rivoltando nella tomba”: Morgan risponde agli hater dopo le critiche

Freddie si starà rivoltando nella tomba“. Questo il leitmotiv dei commenti apparsi su twitter durante lo speciale di Rai 2 dedicato ai Queen: applausi virtuali e nostalgia per la band di Freddie Mercury. Un po’ meno convincente, per usare un eufemismo, il presentatore Morgan che ha interpretato al pianoforte alcuni grandi successi del gruppo inglese. 
Le sue interpretazioni canore davvero imbarazzanti! Credo non fosse la sua serata…“, twitta qualcuno. Ed è forse il commento meno duro rivoltogli dal web.
“#FreddieMercury non sa quanto sia stato fortunato a non aver vissuto abbastanza da sentire #Morgan cantare Bohemian Rhapsody”, twitta qualcun altro.

“Freddie Mercury si sta rivoltando nella tomba”: Morgan risponde agli hater dopo le critiche

Ma a scatenare gli utenti è stata soprattutto la cover finale di “Don’t stop me now”: “Peccato che noi vorremmo stopparti eccome“, è stata la battuta preferita dei social.

“Come si fa a rovinare una canzone? Molte volte mi è capitato di sentire dire che qualcuno stava rovinando una canzone, e ho sempre pensato: le canzoni, se mai fosse possibile rovinarle, si rovinano solo pensando che siano rovinabili
Questa la risposta di Morgan ad uno dei tantissimi commenti negativi rivolti dopo la sua performance su Rai 2

“Freddie Mercury si sta rivoltando nella tomba”: Morgan risponde agli hater dopo le critiche

Se chi sostiene che una canzone si possa rovinare (credo malinterpretandola o eseguendola male o in un contesto sbagliato, oppure non so in quale altro modo) fosse la maggioranza delle persone, allora sì che saremmo veramente rovinati. Perché chi ha questo tipo di mentalità è una persona che non riesce ad avere elasticità, se fosse per loro il mondo sarebbe tutto in una vetrinetta chiusa a chiave: guardare e non toccare!“.
Ha continuato poi il cantautore, definendo – senza troppi giri di parole – “invidiosi” gli hater,