Frankie Hi-Nrg sulla tragedia di Corinaldo: “Sfera Ebbasta non ha colpe, c’è chi pensa solo a fare cassa” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 11 dicembre 2018, alle ore 10:07

Frankie Hi-Nrg sulla tragedia di Corinaldo: “Sfera Ebbasta non ha colpe, c’è chi pensa solo a fare cassa”

Il rapper ha voluto esprimere il suo pensiero sulla tragedia nella discoteca di Corinaldo difendendo il giovane trapper coinvolto: “Troppo facile attribuire responsabilità al cantante. Questa vicenda dallo spray alla capienza, rivela di un’incoscienza diffusa”.

Frankie Hi-Nrg ha voluto esprimere il suo pensiero sulla strage avvenuta a Corinaldo nella discoteca La Lanterna Azzurra nella notte tra venerdì e sabato scorsi: “Sfera Ebbasta non ha colpe“, il rapper ha voluto difendere a spada tratta il suo collega che è finito nel mirino delle polemiche sulle presunte responsabilità sulla tragedia di venerdì.

Frankie Hi-Nrg sulla tragedia di Corinaldo: “Sfera Ebbasta non ha colpe, c’è chi pensa solo a fare cassa”

È stato intervistato dal Corriere della Sera ed ha spiegato che serate come quella in cui doveva esserci Sfera Ebbasta sono capitate anche a lui: “Arrivi alle tre di notte, suoni due dischi e canti qualche brano. E il gioco è fatto. Sfera stava facendo semplicemente il suo mestiere”.

Per il cantante, Sfera Ebbasta non ha nessuna colpa e ha voluto difenderlo dalle accuse che in questi giorni sta ricevendo anche sui testi dei suoi brani: “Guai a chi cerca di attribuire delle colpe a Sfera, lui è l’unico che non c’entra in questa storia. Messaggi sbagliati? Non diciamo stupidaggini, si diceva lo stesso del jazz e poi del rock, la musica del diavolo. Oltre a essere un’idiozia, è anche un’ottima maniera per sgravare di responsabilità tutti gli altri.

Frankie Hi-Nrg sulla tragedia di Corinaldo: “Sfera Ebbasta non ha colpe, c’è chi pensa solo a fare cassa”

Perché il problema vero è l’incoscienza diffusa in questo Paese che in questa vicenda si riverbera sotto tanti aspetti”.

Francesco Di Gesù, in arte Frankie Hi-Nrg, nonostante la distanza da Corinaldo è voluto intervenire esprimendo il suo pensiero da New York. Il cantante si esibisce sui palchi da circa 50 anni e in varie discoteche di tutta Italia, a maggior ragione si sente di difendere il suo giovane collega. In tantissimi questi giorni stanno attribuendo al cantante la responsabilità oggettiva di quanto è accaduto.