Flavio Briatore senza peli sulla lingua: “È il lusso a portare soldi” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 7 settembre 2018, alle ore 10:11

Flavio Briatore senza peli sulla lingua: “È il lusso a portare soldi”

È, oggettivamente parlando, uno degli imprenditori italiani di maggior successo degli ultimi 30 anni. Almeno nel suo campo, quello dei servizi relativi al turismo di lusso. Stiamo parlando di Flavio Briatore, che pochi giorni fa ha commentato a modo suo la diminuzione di presenze turistiche in alcune zone italiane registrata in questa estate 2018. Tra le località dove le cose non sono andate bene come nel 2017 ci sono Versilia e Salento, ma anche la Riviera Romagnola.

Flavio Briatore senza peli sulla lingua: “È il lusso a portare soldi”

Quando sul quotidiano Libero gli hanno chiesto di commentare questi dati, in particolar modo su Gallipoli Briatore ha risposto a modo suo. La località salentina ha visto un boom impressionante di turisti nel quinquennio 2012-2017. Nel 2018, però, le presenze sono diminuite. Difficile parlare di ‘crisi’: i visitatori sono diminuiti nei numeri, ma stando ai racconti dei residenti questo non è necessariamente un male. E’ aumentata la qualità. Meno gente in cerca di divertimento a tutti i costi, più famiglie interessate anche ad altre attrattive tipiche del Salento.

Flavio Briatore senza peli sulla lingua: “È il lusso a portare soldi”

Invece, secondo Briatore, la colpa della leggera diminuzione di turisti in Salento è dovuta al ‘turismo delle ciabatte’ che ha affollato le spiagge salentine negli anni scorsi:Il turismo delle ciabatte non dà nulla al territorio e non basta nemmeno a trasformare un Paese o una regione in un posto appetibile. Il turismo di lusso, invece, lascia cose importanti sul territorio, porta soldi che fanno il bene dei residenti e dei lavoratori”.