Fermato con la cocaina in macchina si giustifica: “È per le ferie” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 11 novembre 2019, alle ore 19:40

Fermato con la cocaina in macchina si giustifica: “È per le ferie”

Lo scorso 8 agosto, mentre rientrava a Roma dalle vacanze, la sua auto fu fermata dagli agenti della squadra mobile per un controllo. All’interno del veicolo i poliziotti trovarono due involucri contenenti cocaina del peso rispettivo di 4,2 e 0,1 grammi. Oggi per un commerciante viterbese di 51 anni si aprono le porte del tribunale.  Secondo quanto riportato dai poliziotti che lo fermarono, l’uomo, per evitare l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti affermò che aveva fatto scorte “per le ferie” e che quindi il quantitativo ritrovato era a uso personale.

Fermato con la cocaina in macchina si giustifica: “È per le ferie”

Il 51enne spiegò agli agenti di aver acquistato la cocaina nella capitale perchè di lì a poco sarebbe partito per le vacanze al mare, sul litorale viterbese, a Montalto di Castro, per la precisione. 

Sebbene abbia precedenti alle spalle proprio per spaccio di stupefacenti, il suo avvocato difensore ha chiesto al giudice un processo con rito abbreviato, durante il quale un amico del commerciante testimonierà per confermare la veridicità del suo racconto.

Fermato con la cocaina in macchina si giustifica: “È per le ferie”

Il giudice, in attesa di ascoltare il testimone, ha deciso di rinviare il processo al prossimo 26 marzo, data in cui esprimerà la sua sentenza.

Intanto proseguoni i controlli antidroga sul territorio di Tor Bella Monaca: oggi sono finite in manette 20 persone. La PM di Roma, Simona Marrazza, ha riferito che l’operazione è stata possibile grazie alla testimonianza di alcuni pentiti.