Espelle un pezzo di polmone dopo un colpo di tosse: muore a 36 anni (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 7 dicembre 2018, alle ore 11:37

Espelle un pezzo di polmone dopo un colpo di tosse: muore a 36 anni

Un uomo è morto dopo un colpo di tosse per aver sputato un pezzo di polmone. Il 36enne soffriva di problemi cardiaci.

Un uomo è morto dopo aver tossito una parte del suo polmone, a rivelarlo è stato il New England Journal of Medicine. Il 36enne era stato ricoverato in ospedale con insufficienza cardiaca, ma è morto durante la sua prima settimana di trattamento. Secondo il NEJM, gli era stato impiantato un pacemaker a causa di problemi di salute cardiovascolare.

Espelle un pezzo di polmone dopo un colpo di tosse: muore a 36 anni

Non conosciamo il nome del paziente ma sappiamo che era ricoverato presso l’unità di terapia intensiva del San Francisco Medical Center della University of California, dove si dice che abbia iniziato a tossire violentemente.

Durante uno dei tanti colpi di tosse, l’uomo alla fine ha tossito un pezzo di polmone, una serie di tubi che distribuiscono l’aria dalla trachea ai polmoni. È morto tragicamente una settimana dopo.

Espelle un pezzo di polmone dopo un colpo di tosse: muore a 36 anni

I rapporti dicono che l’uomo aveva una rara carenza di frazione di eiezione (che indica quanto sangue viene pompato ad ogni contrazione), il che significava che il suo organo stava funzionando circa il 50 percento in meno del tasso normale. La sua storia medica comprendeva un’insufficienza cardiaca con una frazione di eiezione del 20%, una sostituzione bioprotesica della valvola aortica per stenosi aortica bicuspid e uno stent endovascolare di un aneurisma aortico.