Elena Santarelli in lacrime per il figlio Giacomo: “Continua a fare la chemio, la strada è lunga” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 6 novembre 2018, alle ore 10:35

Elena Santarelli in lacrime per il figlio Giacomo: “Continua a fare la chemio, la strada è lunga”

Giacomo sta bene ma continuiamo a fare le chemio, non sono ancora finite. Il modo di reagire di Giacomo è stupendo e la ricerca ha fatto passi da giganti. E’ un percorso abbastanza lungo“, ha raccontato Elena Santarelli a Mara Venier nella puntata di Domenica del noto programma di Rai Uno “Domenica In”. Nonostante questa fase complicata della sua vita in cui si ritrova a lottare una battaglia difficile, ovvero la malattia del suo primogenito Giacomo, Elena Santarelli è forte e sta lottando con tutte le sue forze per sconfiggerla.

Elena Santarelli in lacrime per il figlio Giacomo: “Continua a fare la chemio, la strada è lunga”

Elena Santarelli è stata ospite durante una puntata di Domenica In condotta da Mara Venier su Rai 1. La showgirl si è voluta sfogare con i telespettatori a casa, raccontando il dramma che sta vivendo suo figlio Giacomo: “Giacomo sta bene ma continuiamo a fare le chemio, non sono ancora finite. Il modo di reagire di Giacomo è stupendo e la ricerca ha fatto passi da giganti. E’ un percorso abbastanza lungo.” La showgirl ha dichiarato, visibilmente emozionata, che nonostante la chemio, suo figlio Giacomo continua ad andare a scuola:

Elena Santarelli in lacrime per il figlio Giacomo: “Continua a fare la chemio, la strada è lunga”

Continua ad andare a scuola e continuo a metterlo in castigo. Tutto è rimasto come prima. Giacomo va in una scuola dove sono tutti vaccinati, il che è importante perché sono bambini immuno depressi. Dunque Giacomo, se i valori del sangue lo consentono, fa tutto quello che può fare.” Parlando con la Venier, la Santarelli non riesce a trattenere le lacrime e si commuove: “Io non sono una super mamma, siamo tutte super mamma in tutti gli ospedali, in tutti i reparti. Io faccio quello che farebbero tutte le mamme al mio posto.”