Elena Santarelli, il tumore di Giacomo e quante possibilità ha di salvarsi: “Una pugnalata. Ho pianto in silenzio” (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 13 luglio 2018, alle ore 15:58

Elena Santarelli, il tumore di Giacomo e quante possibilità ha di salvarsi: “Una pugnalata. Ho pianto in silenzio”

Elena Santarelli: “Mio figlio Giacomo e il tumore: adesso corre, mangia e ride”

Elena Santarelli sta vivendo un periodo difficile a causa della malattia del suo primogenito Giacomo, 9 anni il prossimo 22 luglio. La showgirl ha scoperto lo scorso 30 novembre che suo figlio ha un tumore cerebrale ed ha voluto raccontare l’inizio del loro incubo. Ha confessato di non aver mai pianto davanti a suo figlio, anche se a volte è stato davvero difficile: “Mai pianto, mai, mai. A volte, mi chiedo:

Elena Santarelli, il tumore di Giacomo e quante possibilità ha di salvarsi: “Una pugnalata. Ho pianto in silenzio”

com’è possibile? Ma in certi frangenti, la forza arriva. Io non ho mai trattato mio figlio da malato, gli ho sempre detto che, mentre si fanno le chemio, si studia e questo ha creato una normalità nella mia vita e nella sua”. Ha faticato a trattenere le lacrime durante l’intervista ed è la prima volta che ha parlato apertamente della situazione che sta vivendo con la sua famiglia. Il 30 novembre del 2017 ha ricevuto una cattiva notizia, nessun genitore vorrebbe riceverla, ha voluto raccontare questo episodio per due

Elena Santarelli, il tumore di Giacomo e quante possibilità ha di salvarsi: “Una pugnalata. Ho pianto in silenzio”

motivi, uno per informare la gente, per dare forza a chi sta soffrendo per una persona che ama e chi sta lottando per questa battaglia, “il tumore”, spiega Elena, “non è detto che annienti la vita”. Ha spiegato che suo figlio Giacomo corre, ride e mangia, conduce una vita normale al 60-80 per cento e vorrebbe dare speranza a tutte le mamme che si ritrovano nella sua stessa situazione. Il secondo motivo per cui si racconta è quello di chiedere aiuto per la ricerca, la