Decreto Salvini, stop alle targhe straniere: prima maxi multa e confisca dell’auto a Milano (1 di 2)

Notizie Curiose
Pubblicato il 10 gennaio 2019, alle ore 18:03

Decreto Salvini, stop alle targhe straniere: prima maxi multa e confisca dell’auto a Milano

Decreto Salvini, stop alla circolazione di veicoli aventi targhe straniere, multe fino a 2848 euro.

A Milano uno straniero ha ricevuto una maxi multa per aver circolato con una vettura avente targa romena. Si tratta della prima sanzione amministrativa nel capoluogo lombardo da quando è stato introdotto il Decreto Sicurezza del ministro dell’interno Matteo Salvini. Da ora in poi bisognerà fare attenzione alla targa del veicolo, dato che il decreto prevede severe sanzioni per tutti quelli che circolano con una targa straniera.

Decreto Salvini, stop alle targhe straniere: prima maxi multa e confisca dell’auto a Milano

Il Decreto è stato applicato per la prima volta a Milano, andando a colpire tutte le autovetture immatricolate all’estero. Fra le varie norme del contestato decreto, ce n’è una che vuole fermare un fenomeno diffuso soprattutto a Milano. Molta gente infatti gira per le strade del capoluogo con auto, molto spesso di lusso, avente una targa straniera, solitamente provenienti dalla Germania, Svizzera e Stati Uniti. In minoranza dal Principato di Monaco e dalla Repubblica di San Marino.

Decreto Salvini, stop alle targhe straniere: prima maxi multa e confisca dell’auto a Milano

Se si gira per Milano, si possono tranquillamente notare numerose autovetture con targa straniera, tutte queste autovetture non sono di proprietà di turisti in visita nel bel paese, ma di italiani che vogliono fare i furbi, perchè avendo una targa straniera si può evitare di pagare il bollo e soprattutto il superbollo per le auto di lusso. Il trucco della targa straniera mette in difficoltà il Comune di Milano ed altri comuni, perchè poi è problematico intascare i soldi di eventuali multe erogate ai possessori di veicoli con targa straniera.